Residenziale

RELAZIONE A RISCHIO TRA PROFESSIONISTI SANITARI E PAZIENTI

RELAZIONE A RISCHIO TRA PROFESSIONISTI SANITARI E PAZIENTI
Durata del corso: 5 Ore
Credti formativi: 7.8

Professioni abilitate

Professione Discipline
Tutte le professioni Tutte le discipline

Presentazione

PROGRAMMA DEL CORSO

08.30 > Registrazione partecipanti

08.30-10.30 > Base per una comunicazione efficace tra professionisti sanitari e pazienti, il counseling come risorsa: rischi correlati

10.30-11.30 > La comunicazione efficace e non efficace: rischi correlati

11.30-12.30 > Quali competenze per una maggiore empatia per la gestione dello stress e conflitti: ascolto attivo e riformulazione

12.30-13.30 > Lavoro in piccolo gruppo con applicazione di tecniche

13.30-14.00 > Verifica di apprendimento con questionario

Moderatrice: Bianca Tino

Relatori: Antonio Di Maio - Maria Manzo - Nellamaria Napolitano - Carmela Carbone (SIPGI Campania srl)


Alla base del Counseling vi è la ferma convinzione che il paziente sia il maggior esperto di se stesso e del suo problema, il portatore di tutto il potenziale necessario per affrontarlo e risolverlo, il principale protagonista del suo processo di cura. Il Counseling, professione disciplinata dalla Legge n°. 4 del 14 Gennaio 2013, consiste nell’applicazione da parte del professionista di un insieme di tecniche, abilità e competenze tese a faciitare il paziente nell’uso delle sue risorse personali, affinchè questi possa trovare la soluzione per un problema che crea dissagio psico-fisico e migliorare completamente la qualità della sua vita. Lo scopo del Counseling è quello di offrire al paziente l’opportunità  di esplorare e riconoscere i propri schemi d’azione e di pensiero ed aumentare il livello di consapevolezza, così da saper utilizzare al meglio le proprie risorse personali per gestire in modo efficace e raggiungere un maggioore benessere.